Duomo

Il duomo di Policastro, dedicato a Maria SS. Assunta, si presenta nella sua attuale veste barocca, ma è ancora ben leggibile il suo originario impianto romanico (XI secolo). Sorge su un edificio con tre absidi del VI secolo, edificato nell’area del foro della città romana di Buxentum. Al XII secolo (1167), come ricorda un’iscrizione, risale il campanile, che ingloba materiali antichi tra cui anche iscrizioni latine (compresa una che ricorda la costruzione del foro).

La facciata, di età romanica, è caratterizzata da un portale e da una edicola in marmo del 1455: alla base del portale vi sono due leoni in pietra del secolo XI. L’edicola raffigura la Vergine in trono con bambino; ai lati del trono si trovano due angeli, uno dei quali poggia la mano sulla spalla del vescovo che volle la costruzione della cattedrale, mentre l’altro protegge con le mani la chiesa e la città di Policastro.

Nel pavimento in maiolica policroma (1831) sono incluse pietre tombali con raffigurazione del defunto relative a vescovi di Policastro dei secoli XV-XVII. Nel soffitto ligneo dipinto, risalente al 1655, è raffigurata l’Assunta. L’abside ospita un coro ligneo del XVI secolo.

La sottostante cripta conserva il suo aspetto romanico, con colonne di spoglio di età romana e resti di affreschi medievali.

Fortificazioni

Policastro ha conservato in buona parte intatta la sua cinta muraria medievale, che si imposta su quella antica, con porte e torri. Un primo impianto di fortificazione si ebbe ad opera dei Bizantini, sulla collina del castello. Tra il 1085 e il 1111 le fortificazioni vengono potenziate e dotate di merlature e torrette ad opera di Ruggiero conte di Calabria. Dopo la distruzione avvenuta con l’assedio del 1320, un nuovo intervento alle fortificazioni si ebbe, a partire dal 1397, con i Sanseverino, che avviarono anche la costruzione del castello, del quale rimangono resti, insieme alla torre principale, sulla sommità della collina.

Di notevole interesse la presenza di palazzi nobiliari e di caratteristici portali nella parte antica del centro.

Policastro Bussentino: il campanile

 

Policastro Bussentino: il campanile
Policastro Bussentino: la facciata del duomo di Policastro
Policastro Bussentino: leone all’ingresso del duomo
Policastro Bussentino: le maioliche all’interno del duomo
Policastro Bussentino: pietre tombali all’interno del duomo
Policastro Bussentino: interno del duomo
Policastro Bussentino: cripta del duomo

 

Policastro Bussentino: cripta del duomo
Policastro Bussentino: esempio significativo di fortificazione medievale
Policastro Bussentino: fortificazioni lungo le mura medievali

 

Policastro Bussentino: fortificazioni lungo le mura medievali
Policastro Bussentino il castello di Policastro in posizione strategica e di difesa

 

Policastro Bussentino: il castello di Policastro in posizione strategica e di difesa
Policastro Bussentino: la torre principale
Policastro Bussentino: palazzi gentilizi

 

Policastro Bussentino: palazzi gentilizi

 

Policastro Bussentino: palazzi gentilizi

 

Policastro Bussentino: stemma nobiliare