Distanze e tempi

 

La cartografia mostra i due assi longitudinali di comunicazione del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni

L’asse stradale interno, costituito dall’autostrada del Mediterraneo A2, corridoio europeo verso il sud, presenta un andamento nord-ovest/sud-est e attraversa il Vallo di Diano per poi proseguire con un tratto appenninico verso Reggio Calabria.

Sulla costa la rete stradale è più articolata e presenta un percorso costiero (con frana tra Ascea e Pisciotta) che per lunghi tratti segue il mare fino a Marina di Camerota.

Un’altra strada a scorrimento veloce, a partire da Battipaglia fino a Poderia, segue un percorso alquanto distante dalla costa e giunge poi a Sapri servendo molti comuni interni del Parco.

I collegamenti trasversali, fra le due direttrici di traffico longitudinali, si sviluppano principalmente su strade provinciali che, dovendo attraversare aree collinari o montuose, presentano percorsi tortuosi con conseguenti lunghi tempi di percorrenza.